Ronaldinho e Yacine Brahimi, investitori di Footsider

RONALDINHO E YACINE BRAHIMI, INVESTITORI DI FOOTSIDER

Oggi viene lanciata un’applicazione a registrazione gratuita che cambierà il futuro dei calciatori dilettanti! Footsider, i cui investitori includono il leggendario Ronaldinho e il campione della CAN 2019 Yacine Brahimi, è ora il ponte tra i giovani appassionati di calcio e i selezionatori di club professionistici e amatoriali.

« L’ambizione di Footsider è quella di digitalizzare il reclutamento dei giovani talenti e dare a tutti i giocatori la possibilità di accedere ai selezionatori dei club. Questo social network del calcio, come strumento di gestione semplice e gratuito per semplificare le riunioni, vedere le opportunità, un vero e proprio rivelatore di talenti ».

Il mitico Parco dei Principi ha riaperto le sue porte ieri sera, dopo la vittoria dei parigini sul Bayern Monaco, per ospitare la conferenza stampa di lancio di Footsider, alla presenza dei fondatori Rihane Mouhib, Alexandre Bonhomme, Malik Chekaoui e Lyes Brahimi. Senza dimenticare i due co-fondatori, Ronaldinho e Yacine Brahimi!

Una tavola rotonda moderata da Saber Desfarges, presentatore di League 1 Uber Eats, che non ha fatto mancare il suo piccolo ponte sulla leggenda mondiale del calcio, ha permesso a questi signori di tornare all’origine della fondazione di questa nuova applicazione rivoluzionaria e mancante per chi non ha avuto la possibilità di integrare le principali istituzioni del calcio.

UN’APPLICAZIONE CHE METTE IN CONTATTO GIOCATORI E CLUB

Oltrepassando i confini francesi, questa piattaforma di scambio sarà accessibile a livello internazionale. Con il campione del mondo 2022 e il campione africano 2019 come partner, questo nuovo media calcistico digitale raggiunge il Sud America e l’Africa.

L’applicazione è gratuita per tutti per contattare i club o gli osservatori, e offrirà servizi remunerativi, se gli utenti desiderano ottenere consigli da giocatori famosi come Ronnie, Brahimi e molti altri!

Facile da usare, l’applicazione invita i giovani talenti del calcio a creare il loro profilo, inserendo dati relativi al loro gioco, ai loro punti di forza e di debolezza e contenuti video per prepararli alla loro immagine digitale.

I club dilettantistici e professionali avranno l’opportunità di trovare i futuri talenti al di fuori del centro di formazione. La piattaforma offre loro una soluzione di reclutamento gratuita, che consente di indirizzare i profili in base ai criteri ricercati, di seguirne l’evoluzione e di condividere le opportunità di individuazione.

Come qualsiasi altro social network, Footsider vi permetterà di seguire le notizie sui club, di accedere alla messaggistica e alla condivisione di contenuti e di visualizzare le opportunità di allenamento e di coaching di alto livello.

UN PROGETTO SOCIALE PRIMA DI TUTTO…

Siamo stati molto fortunati », dice. Io e Ronnie veniamo da molto, molto lontano, ma credo che siamo dei privilegiati. Non è da tutti poter giocare a calcio, tanto meno avere una carriera come quella di Ronaldinho! Si contano sulle dita di una mano.

Yacine Brahimi, calciatore internazionale algerino e attaccante dell’Al-Rayyan SC

« Quando mio fratello ha iniziato a parlarmi di FootSider, mi è piaciuto molto. Quando ero bambino, molti miei amici che avevano talento non sono riusciti a diventare calciatori. Penso che possa dare una seconda possibilità a molti giocatori. Per questo l’ho seguito da vicino e abbiamo fatto molto insieme ».

Ronaldinho, ex calciatore internazionale brasiliano

Sensibili allo sviluppo dei giovani appassionati di calcio, gli internazionali algerini e brasiliani hanno convalidato direttamente il progetto e sono diventati investitori per l’aspetto sociale del progetto prima di pensare all’aspetto finanziario e a ciò che guadagneranno.

Ronnie, che inizialmente doveva essere un ambasciatore, ha preferito il ruolo di cofondatore, ed è stato sedotto da questo progetto dedicato ai giovani, che sarà più vantaggioso per un dilettante che per un professionista. Perché ad oggi possiamo dire che non è il talento a mancare, ma le opportunità.

Per Brahimi è stata una scelta naturale partecipare a questo progetto. Egli, che è già stato sponsor della Second Chance Academy, che non è altro che il lancio di Footsider, intende continuare a portare tutta la sua esperienza, i suoi consigli e la sua rete al servizio di questi giovani.

FOOTSIDER, UN’ESTENSIONE DELL’ACCADEMIA DELLA SECONDA OPPORTUNITÀ?

Se la parte digitale di Footsider è stata appena creata, il progetto di aiutare i giovani calciatori risale al 2019, quando Malik Chekaoui, Rihane Mouhib e Lyes Brahimi si sono resi conto che molti giocatori provenienti dai centri di formazione venivano messi da parte e non avevano necessariamente una soluzione di ripiego, e che i giovani talenti dilettanti non avevano mai avuto l’opportunità di entrare in un centro di formazione, così hanno deciso di creare la Second Chance Academy. Per questo motivo organizzano rilevamenti in tutta la Francia e all’estero. In questo modo, permettono ai giocatori « fuori dal centro di formazione » di entrare in contatto con il mondo professionale, con le società professionistiche e dilettantistiche. Yacine Brahimi, molto toccato da questa causa, è lo sponsor.

Vittime del loro successo, i fondatori della Second Chance Academy hanno unito le forze con Alexandre Bonhomme, esperto di strategie e digitale, per digitalizzare questo processo e renderlo istantaneo, esaustivo e internazionale.

Oggi l’Accademia conta più di 45.000 follower su Instagram e ha convinto una dozzina di giocatori professionisti (Riyad Mahrez, Nicolas Anelka, Achraf Hakimi…) a diventare ambasciatori.